Posizionamento, i contenuti contano!

Logo

02 8715 9553

06 8635 7715

Email Ticketing

supporto@fanaticoweb.com

Callback

Scegli l’ora chiamiamo noi!

Posizionamento sito Bari, come scegliere l’agenzia SEO

Posizionamento sito Bari, come scegliere l’agenzia SEO

Posizionamento sito Bari, come scegliere l’agenzia SEO

Se stai cercando una agenzia per il posizionamento sito Bari, devi fare grande attenzione. Come scegliere l’agenzia SEO non è una decisione banale ed entrano in gioco molti fattori.

Bisogna tener presente che il posizionamento sui motori di ricerca è ormai un aspetto fondamentale della riuscita di un business. In questo contesto fare la scelta giusta è fondamentale per la salute della tua attività.

Posizionamento e indicizzazione. Facciamo chiarezza

SEO MarketingPer il posizionamento sito Bari è una città che presenta una discreta concorrenza, è quindi importante muoversi correttamente e scegliere la giusta agenzia. Innanzitutto facciamo un po’ di chiarezza: non tutti hanno presente la differenza tra posizionamento e indicizzazione e capirla è il primo passo verso una scelta consapevole.

Con indicizzazione si intende la presenza nelle pagine dei motori di ricerca. Se un sito è letto e conosciuto dai motori di ricerca e inserito nelle loro pagine si dice che è indicizzato. Una questione importante ma non sufficiente per la salute di un sito web. Essere indicizzati non vuol dire essere trovati dagli utenti che notoriamente si limitano a sfogliare i risultati delle prime due pagine delle queries.

Con posizionamento invece si indica la presenza di un sito sui motori di ricerca in relazione dalla posizione da esso occupata.

Un sito ben posizionato sarà tra i primi risultati della prima pagina. Un sito indicizzato può essere anche in ultima pagina.

Comprendere la differenza sostanziale tra i due termini è fondamentale per saper valutare l’offerta di una agenzia SEO.

Un decalogo per scegliere accuratamente

Ma come scegliere un’agenzia SEO? Una ricerca online per “Posizionamento sito Bari” darà molteplici risultati che andranno valutati con attenzione.

Ecco alcuni suggerimenti per capire cosa prendere in considerazione nella fase della scelta.

  • Prima di scegliere è bene verificare le collaborazioni dell’agenzia e il posizionamento dei suoi clienti.
  • Fai una indagine sul livello di soddisfazione dei clienti dell’agenzia che pensi di scegliere. Una ricerca sui social o sulla pagina del loro sito dedicata ai commenti può rivelarti molte cose.
  • Conosci il SEO specialist dell’agenzia, meglio se più di uno, e fai una ricerca sulla sua reputazione.
  • Accertati che l’agenzia non segua qualcuno dei tuoi competitor, si creerebbe un fastidioso quanto inopportuno conflitto d’interessi.
  • Verifica che i risultati raggiunti dall’agenzia siano recenti e duraturi.
  • Non scegliere prima di aver avuto un colloquio serio e approfondito. Più domande ti verranno poste e più sarà dettagliato e preciso il preventivo che ti verrà proposto.
  • Diffida di quanti parlano di posizionamento con facilità dando come un risultato acquisito le prime pagine dei motori di ricerca.
  • Informati sempre delle strategie che intendono utilizzare e pretendi che ti vengano spiegate in maniera chiara e comprensibile.
  • Prediligi agenzie che puntano sui contenuti piuttosto che sulle parole chiave. Una seria content strategy è ormai imprescindibile.
  • Ricorda sempre che il tuo obiettivo è economico, non basta ottenere più traffico sul sito ma bisogna convertire gli utenti in clienti.

Queste semplici regole sono la base di una scelta consapevole, tenerle a mente è il primo passo per valutare in maniera appropriata le varie proposte. In questo modo il posizionamento sito Bari non sarà più un problema!

Posizionamento sito Genova, come incrementare i contatti

Posizionamento sito Genova, come incrementare i contatti

Posizionamento sito Genova, come incrementare i contatti

Per un buon posizionamento sito Genova presenta la difficoltà, come tutte le metropoli, di avere una grande concorrenza. Lavorare per portare un maggior numero di visitatori in target è una necessità sempre più stringente con l’aumentare della concorrenza online.

Ma avere visitatori sul sito non è l’unico scopo che occorre prefiggersi! E’ molto importante fare in modo che i visitatori si trasformino in contatti. Vale a dire, occorre generare una lista di contatti utili ai quali rivolgere le proprie campagne di marketing. In questo modo il lavoro di promozione on line del prodotto o del brand sarà estremamente facilitato.

La domanda come incrementare i contatti è dunque la domanda cruciale per la salute di una attività commerciale che si affacci online

Lead generation, una valida strategia per incrementare i contatti

Per chiunque cerchi di migliorare il posizionamento sito Genova e migliorarne le prestazioni, è necessario ricorrere a una seria lead generation.

Lead generationSi tratta di una strategia di marketing volta a generare una lista di contatti utili di utenti interessati al prodotto commercializzato. In pratica è l’azione che si compie per invogliare gli utenti a lasciare i propri dati di contatto, in cambio di una risorsa gratuita detta Lead Magnet.

Il vantaggio di una lista contatti generata in questo modo è che si tratta di contatti interessati al prodotto e altamente in target. In questo modo, indirizzare loro le successive campagne promozionali sarà utile e consentirà di ottimizzare i costi della campagna massimizzando il ROI.

Parlando in termini metaforici, il processo della lead generation è paragonabile a un imbuto (funnel), all’ingresso del quale ci sono i contatti (lead) generati e alla cui uscita ci sono le conversioni. Una lead generation efficace è uno strumento indispensabile e di grande aiuto per incrementare le vendite a prescindere dal posizionamento sito Genova.

Consigli utili per una Lead generation efficace

Come incrementare i contatti facendo uso delle tecniche della lead generation? Ecco alcuni consigli utili per portare avanti campagne efficaci.

  • Diversificare il messaggio per intercettare utenti con esigenze differenti. Un negozio di articoli sportivi avrà risultati migliori rivolgendosi in maniera differenziata agli appassionati dei diversi sport. Un messaggio generico sarà meno incisivo e foriero di risultati minori.
  • Offrire un contenuto utile per invogliare l’utente. Da un ebook gratuito all’accesso a un’area riservata del sito, gratuità ed esclusività sono le parole d’ordine.
  • Una volta raccolta una consistente lista contatti iniziare il lavoro di conversione. Bisogna produrre periodicamente dei contenuti da inviare che siano utili e che avvicinino gli utenti al marchio.
  • Non dimenticare le call to action! Lo scopo di tutto il lavoro è quello di convertire e aumentare le vendite.
  • Ottimizzare in maniera appropriata il sito in funzione delle visite degli utenti. Fare in modo che i percorsi del sito siano semplici e immediati e che gli utenti trovino facilmente quello che cercano.

Mettendo in pratica queste indicazioni sarà più semplice acquisire nuovi contatti e sfruttarli al meglio per ottenere le giuste conversioni. In questo modo, in un lavoro volto a migliorare il posizionamento sito Genova, malgrado la grande concorrenza della città, si possono ottenere grandi risultati.

Posizionamento sito Palermo, come scrivere i contenuti

Posizionamento sito Palermo, come scrivere i contenuti

Posizionamento sito Palermo, come scrivere i contenuti

Prima di rivolgersi a una agenzia per il posizionamento sito Palermo, è importante fare una serie di considerazioni preliminari. Il posizionamento sui motori di ricerca dipende da una molteplicità di fattori, alcuni dei quali, tecnici, riguardano l’ottimizzazione del sito in chiave SEO. Ma non si tratta solo di ragionare in termini tecnici. Buona parte del successo di un sito web è data dai contenuti.

I contenuti di un sito devono essere originali e utili e devono trasmettere informazioni interessanti e che rispondano alle precise ricerche degli utenti. Un sito ricco di contenuti utili e interessanti viene premiato dai motori di ricerca. Lavorare sui testi dunque porterà ad un miglioramento del posizionamento sito Palermo. In quest’ottica è utile imparare come scrivere i contenuti per il web.

Cosa scrivere. Come trovare gli argomenti per riempire le pagine di un sito web

Contenuti di qualità per indicizzare il sitoPer prima cosa è importante capire cosa scrivere. Non è una scelta da poco. Chiunque voglia migliorare il posizionamento sito Palermo deve entrare nell’ottica d’idee che il contenuto è la cosa più importante. “Content is the King”, per dirla con Bill Gates. Ma come si applica questo alla scelta dei contenuti da pubblicare?

E’ necessario fare una attenta analisi delle ricerche degli utenti in target e vedere cosa desiderano leggere online, quali sono le loro esigenze. Realizzare dei contenuti che si adattino a queste esigenze è sicuramente una scelta strategica che porterà grande giovamento alla visibilità del sito.

I motori di ricerca, infatti, lavorano con algoritmi sempre più sofisticati che mirano a comprendere gli intenti di ricerca degli utenti. Scrivere pensando a cosa cerca l’utente, renderà automaticamente il testo inerente alle ricerche effettuate online. In questo modo il testo verrà proposto dai motori di ricerca tra i primi risultati per la specifica query per la quale è stato scritto.

Per effettuare queste ricerche si può utilizzare lo strumento di ricerca parole chiave di Google che fornisce indicazione del numero di ricerche mensili effettuate.

Come strutturare un testo perché sia leggibile online

Una volta trovati gli argomenti da trattare è importante capire come scrivere i contenuti in modo che il testo sia letto e compreso. Sia gli utenti che i motori di ricerca che devono indicizzarlo devono essere in grado di comprenderlo.

Per questo motivo a contenuti utili e ben scritti deve abbinarsi una struttura del testo agile. Vediamo alcuni semplici accorgimenti da utilizzare per scrivere in maniera efficace.

  • Usare frasi brevi, non più di 25 parole. La brevità è sinonimo di facilità di lettura e questo è apprezzato dai motori di ricerca.
  • Strutturare il testo in paragrafi inserendo titoli e sottotitoli. Questo aiuta i motori di ricerca a comprendere gli argomenti trattati e a meglio indicizzare la pagina.
  • Utilizzare le parole chiave con attenzione, senza mai esagerare e strutturando il testo perché risponda a una sola parola chiave principale.
  • Utilizzare, ove possibile, elenchi puntati e numerati. Rendono più snella la lettura e piacciono ai motori di ricerca.
  • Scrivere sempre pensando al lettore finale, non ai motori di ricerca. La lingua deve essere fluida e comprensibile!

Con questi semplici accorgimenti sarà possibile strutturare un testo in maniera comprensibile ai motori di ricerca. In questo modo si avrà un grande giovamento dal punto di vista del posizionamento sito Palermo, e in tutta la Sicilia.

Scopri i nostri servizi fai ora un preventivo.

Ottimizzazione per i motori di ricerca, quello che devi sapere

Ottimizzazione per i motori di ricerca, quello che devi sapere

Ottimizzazione per i motori di ricerca

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (in inglese Search Engine Optimization ₌ SEO) consiste nell’apportare specifici miglioramenti al sito per favorirne il posizionamento sulla Serp.

Migliorare posizionamento GoogleInsomma, è la SEO, quella cosa che sentiamo nominare continuamente e che ci soffia sul collo ogni volta che scriviamo un articolo. Ebbene sì, la SEO è ufficialmente entrata nella lista delle cause d’ansia del 2020. Poiché il nostro sito dipende da lei, che Google ci analizza manco i raggi x e che l’algoritmo cambia in continuazione… qui c’è bisogno di una scatola di calmanti. Oppure di qualche bel consiglio che ti permetta di gestire in autonomia l’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Prima di addentrarci nell’argomento, voglio rassicurarti sul fatto che una volta imparata la tecnica sarà come andare in bicicletta. Con l’unico compito in più di tenerti informato sugli eventuali sviluppi dell’algoritmo di Google, in modo da non trovarti ad applicare regole del 2010.

Per comprendere la strategia SEO, bisogna agire in due modi: prima s’identificano gli elementi sui quali va applicata e poi si studia come applicarla.

Settori in cui si applica la SEO

L’ottimizzazione per i motori di ricerca avviene a diversi livelli. Di seguito, proporrò una lista dei contesti principali sui quali bisogna ragionare e lavorare di SEO:

Questi sono in parte i macro-argomenti dai quali dipendono ulteriori fattori più specifici. In un unico articolo non è possibile analizzare ogni aspetto nel dettaglio ma proviamo a darne uno sguardo generale.

Come ottimizzare per i motori di ricerca

  1. Acquisto dominio e hosting
  2. Creazione sito
  3. Produzione contenuto
  4. Ottimizzazione
  5. Indicizzazione
  6. Posizionamento

Questo è più meno lo schema da tenere a mente. Tutta la prima parte riguarda l’ideazione del progetto. L’ultima il posizionamento sulla Serp e quindi il risultato finale della creazione del sito. Questi due elementi, dove il primo è coordinato da te e il secondo da Google, comunicano grazie all’ottimizzazione SEO. Solo strutturando il sito in chiave SEO potrai “parlare” con Google e fargli sapere di cosa tratta il tuo progetto. In altro modo, è come se Google non lo vedesse.

Tutta la prima fase riguarda sia l’ideazione e la creazione del progetto, sia la scelta di alcune linee fondamentali per la riuscita del sito: come la scelta dell’hosting. Scegliere un buon hosting, per esempio, inciderà anche sul posizionamento del sito. Tra i migliori hosting valutate sempre stabilità, uptime, velocità, tecnologia usate e Supporto.

Un altro elemento è il dominio e crittografia https. L’https è un protocollo per la comunicazione sicura ed è fondamentale per fidelizzare il pubblico sul sito. Specialmente se il tuo è un e-commerce e chiedi dati bancari, sei obbligato ad avere un sito che usi l’https; anche perché è uno dei primi aspetti che verifica il cliente.

La grafica di un sito, così come la sua configurazione, sono anch’esse fondamentali per l’algoritmo. In fase di costruzione è importante ragionare già con la SEO.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca avviene in sostanza in modo diretto e in modo indiretto. In modo diretto tramite articoli scritti appositamente per scalare la Serp, con una strategia seo aggressiva e mirata. Indirettamente tramite una serie di qualità d’obbligo per il buon funzionamento di un sito, le quali aiutano anche notevolmente la posizione su Google.

Tra queste qualità troviamo:

  • Velocità
  • Presenza di contenuti visivi
  • Collegamento a uno o più social
  • Gestione dello spam e della sicurezza
  • Tema Responsive e funzionalità su altri dispositivi
  • Elementi d’interazione

Questi e altri elementi sono alla base dell’ottimizzazione per i motori di ricerca. Ricorda, però, di tenerti aggiornato su tutte le ultime novità e modifiche dell’algoritmo. Se dati come la velocità, il tema responsive, la gestione dello spam restano sempre invariati e vanno applicati, altre strategie (per lo più attinenti alla scrittura degli articoli) variano periodicamente. È quindi doveroso tenersi informati per migliorare il sito di volta in volta e farlo salire o mantenerlo nelle prime posizioni.

Ora che sai dove devi agire per far felice Google, mettiti all’opera. Potrai già vedere i risultati delle tue operazioni nel giro di pochi giorni o qualche settimana. Infine, ricorda che anche un buon sito ha bisogno di una ristrutturazione di tanto in tanto. Un buon sito non sarà mai un buon sito per sempre. Le dinamiche evolvono e tu devi saperti adattare modernizzando il tuo progetto.

Vuoi dei contenuti davvero efficaci? »»Contattaci

Posizionamento sito Venezia, come raggiungere la prima pagina su Google

Posizionamento sito Venezia, come raggiungere la prima pagina su Google

Posizionamento sito Venezia, come raggiungere la prima pagina su Google

Per quanti cerchino un buon posizionamento sito Venezia è una città che presenta una discreta concorrenza. Come posizionarsi su Google diventa quindi la domanda prioritaria per chiunque abbia un’attività nella città e voglia emergere tra i competitors.

Il posizionamento organico sui motori di ricerca è una attività complessa e di difficile attuazione per via delle molte variabili che occorre tenere presenti. Un sito web, per posizionarsi nelle prime pagine dei motori di ricerca, deve essere ben strutturato e fornire contenuti utili per gli utenti. La sua realizzazione deve essere fatta seguendo un piano prestabilito in base ad attente considerazioni.

Ottimizzazione del sito. Ragionare in ottica SEO per piacere ai motori di ricerca

Perché il posizionamento sito Venezia sia buono, e l’attività emerga tra le aziende concorrenti, è importante che il sito sia ben realizzato. Strutturare il sito web in ottica SEO è sicuramente il requisito minimo.

Ottimizzare le pagine in modo che siano lette e comprese dai motori di ricerca è necessario perché esse vengano ben posizionate. Per fare ciò occorre studiare preliminarmente il mercato e comprendere quale sia il pubblico di riferimento.

A questo punto si potrà pensare il sito in modo che vi siano delle landing pages che forniscano dei contenuti utili alle domande digitate sui motori di ricerca.

Ogni elemento del sito dovrà essere pensato per soddisfare gli utenti e rendere la loro esperienza di navigazione soddisfacente. Vediamo quali aspetti sono premiati dai motori di ricerca e vanno presi in considerazione:

  • Il sito deve essere snello e veloce.
  • I percorsi interni al sito devono essere chiari.
  • Le immagini, i video ed ogni altro elemento devono essere ottimizzati in chiave SEO.
  • I contenuti devono essere corposi e organizzati per fornire risposte adeguate agli utenti.

Il posizionamento sito Venezia, in questo modo, sarà sicuramente agevolato.

Long tail Keywords. Parole chiave specifiche per posizionarsi lì dove serve

Nell’ottica di fornire risposte adeguate alle ricerche degli utenti è diventato molto importante comprenderne gli intenti di ricerca. I nuovi algoritmi mirano proprio a questo, e capire come posizionarsi su Google non può prescindere da una analisi di questo tipo.

I motori di ricerca si stanno sganciando sempre più dall’automatismo domanda-parola chiave-risposta e cercano di comprendere le intenzioni degli utenti aldilà delle parole digitate. Una sempre maggiore comprensione del testo permette all’algoritmo di Google di rispondere in maniera sempre più mirata portando in alto i  siti che meglio si adattano alle ricerche.

Per questo motivo è diventato importante cercare di posizionarsi su ricerche specifiche. Un utente che dovesse aver bisogno di una palestra, non farà la ricerca  generica. Cercherà invece online una palestra specificando lo sport e la località a cui è interessato. La sequenza di termini che ne deriva viene chiamata long tail keyword. Utilizzare parole chiave composte ha lo scopo di restringere il campo delle ricerche. In questo modo fornisce il vantaggio di rispondere in maniera più puntuale e precisa alle esigenze dell’utente e viene premiato dai motori di ricerca.

Una ricerca per la keyword “Posizionamento sito Venezia” sarà più specifica della keyword “Posizionamento Sito” e verrà meglio posizionata dai motori di ricerca in relazione alle queries degli utenti.